ISTITUTO DI STUDI SUI SISTEMI REGIONALI
FEDERALI 
E SULLE AUTONOMIE
  
”Massimo Severo Giannini”

Osservatorio sulla cooperazione transfrontaliera tra Italia e Francia

Nuove prospettive si delineano per la cooperazione transfrontaliera italo-francese. Il trattato del Quirinale, firmato il 26 novembre del 2021, definisce un quadro di cooperazione bilaterale rafforzata tra Italia e Francia e dedica esplicito spazio alla cooperazione transfrontaliera (art. 10), stimolando la partecipazione delle collettività locali e delle autorità regionali e locali impegnando al contempo il livello nazionale a mettere in atto misure adeguate per facilitare la cooperazione transfrontaliera. Il trattato rappresenta una novità assoluta nel panorama nazionale: è la prima volta, infatti, che il nostro paese sigla un simile accordo di cooperazione rafforzata, nel quadro dell’Unione Europea. Parallelamente, ha preso avvio la programmazione della politica di coesione 2021-2027, con il rinnovo dei programmi di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra e Marittimo, nonché dei programmi di cooperazione transnazionale dello spazio mediterraneo (Euromed e NEXT MED) e dello Spazio Alpino, che includono la frontiera italo-francese. Ulteriori risorse per la cooperazione alla frontiera potrebbero poi essere attivate anche nell’ambito dell’obiettivo Investimenti per l’Occupazione e la Crescita della politica di coesione. L’Osservatorio dell’ISSIRFA CNR si propone di seguire i processi in atto, costituendo una banca dati dei principali eventi e documenti rilevanti nonché rendicontando le diverse iniziative in atto da parte dell’istituto (accordi, eventi, pubblicazioni).  L’Osservatorio si inserisce nella più ampia attività dell’istituto in materia di cooperazione territoriale.